“Clavius” di Daniele Ledda al Carso in Corso di Monfalcone

Compositore e docente di Musica Elettronica al Conservatorio di Cagliari, Clavius è il nome dato ad una famiglia di strumenti auto-costruiti partendo dal concetto di “pianoforte preparato” di John Cage. Clavius sperimenta le possibilità di fusione tra analogico e digitale, spingendo al limite l’idea di preparazione fino a giungere alla definizione di strumento aumentato suonato attraverso una tastiera.

Al Vapore di Marghera lo splendido Eternal Love Quintet

Eternal Love è un omaggio all’Africa, alla sua cultura, alla sua musica e al suo popolo, in un’epoca di migrazioni e intolleranze razziali che sembra riportarci all’America degli anni ’50 e ’60, di Rosa Parks e Martin Luther King. Ma è un omaggio in realtà filtrato dall’esperienza dei musicisti che ne fanno parte, e che vi inseriscono le trame di alcuni personaggi chiave di una storia in via di estinzione …

Il pluripremiato Eternal Love Quintet a Monfalcone

Non ha certo bisogno di presentazioni il progetto capitanato dal più che noto sassofonista pugliese Roberto Ottaviano che con Eternal Love Quintet sarà a Il Carso in Corso di Monfalcone mercoledì 6 marzo con inizio alle ore 21.00.

Grazie alle collaborazione con Estensioni Jazz Club Diffuso (rassegna ideata dalla friulana Slou Società Cooperativa con la direzione artistica di Luca d’Agostino ed il sostegno del Ministero della Cultura) e Jazz in Progress avremo la possibilità di ascoltare in anteprima il nuovo progetto discografico in uscita di questo pluripremiato quintetto internazionale.

Unasked for Bass Clarinet Solo & Loop di Simone Mauri

Un monologo estemporaneo e non, da solo e da solo con sè stesso, che si addentra nell’universo sonoro del clarinetto basso, strumento molteplice, umorale e dolce, arcigno, ironico, poderoso e vellutato, dalle molteplici possibilità timbriche e dall’inesauribile vena ritmica.

The BlueBeaters il 2 febbraio al Vibra di Modena

E’ l’ultima data imperdibile di un tour al fulmicotone. Stiamo parlando de “Non sento più” che ha toccato città di mezza italia, da Cesena a Salerno, da Napoli a Milano, da Torino, Taranto, Padova, Siena fino a questa ultima data di Modena. Tutti quindi il prossimo 2 febbraio, con inizio alle ore 22.30, presso il più che noto Vibra Club di via IV Novembre! Venticinque anni sinonimi di libero accesso e nessuna pretesa, se non quella dell’amore per la musica e per le vibrazioni positive nel viverle insieme.

Il trio Hack out! a Mestre il 20 gennaio

Oramai siamo nel nuovo anno ed Estensioni Jazz Club Diffuso, rassegna ideata dalla friulana Slou Società Cooperativa con la direzione artistica di Luca d’Agostino ed il sostegno del Ministero della Cultura, ricomincia con primi concerti dell’anno. Grazie alla splendida collaborazione con lo storico jazz club veneziano Al Vapore avremo l’opportunità di ascoltare una delle formazioni più interessanti del giovane panorama jazz nazionale. Sabato 20 gennaio (ore 19:30 e 21:30, doppio set), sul palco del club di Marghera ci saranno infatti gli Hack Out!
Lo farà in quartetto insieme a Manuel Caliumi, sax alto e clarinetto basso, Luca Zennaro, chitarra, Francesca Remigi, batteria

Valentina Fin 4et il 16 dicembre a Monfalcone

Valentina Fin pluripremiata cantante e compositrice vicentina si presenta al pubblico monfalconese il prossimo 16 dicembre alle ore 21.00 presso il Carso in Corso, grazie alla intensa collaborazione con la rassegna nazionale Estensioni Jazz Club Diffuso, ideata dalla friulana Slou Società Cooperativa, con la direzione artistica di Luca d’Agostino ed il sostegno del Ministero della Cultura, ma anche grazie alla neonata sinergia con WeStart, Centro di Produzione Musica del Piemonte Orientale.
Lo farà in quartetto insieme a Manuel Caliumi, sax alto e clarinetto basso, Luca Zennaro, chitarra, Francesca Remigi, batteria

“Sentimentale – Dedicato a Lelio Luttazzi” il 15 dicembre a Trieste

Grazie alla collaborazione con il Comune di Trieste ed alla preziosa iniziativa de “Una Luce sempre accesa” la rassegna nazionale Estensioni Jazz Club Diffuso della Slou Società Cooperativa è lieta di annunciare l’irrinunciabile appuntamento previsto il prossimo 15 dicembre presso la Sala Luttazzi / Magazzino 26 di porto Vecchio.
L’occasione sarà il centenario della nascita e vedrà sul palco il progetto “Sentimentale – Dedicato a Lelio Luttazzi”, che ha già visto il tutto esaurito questa estate a Lecce per gli amici della Camerata Musicale Salentina.
Realizzato in collaborazione con la Fondazione Lelio Luttazzi, “Sentimentale – Dedicato a Lelio Luttazzi” vedrà la partecipazione della più che nota cantante Barbara Errico, che per l’occasione sarà accompagnata nelle letture dell’attrice Bettina Carniato, Mauro Costantini al pianoforte, Michele Colaci al contrabbasso ed Emanuel Donadelli alla batteria.

Songs for a Desert Island: Marco Castelli & Marco Ponchiroli il 7 dicembre al Vapore

“Songs for a Desert Island” è un disco di una qualità non comune che, pubblicato qualche mese fa da Caligola Records, viene presentato per la prima volta nella terraferma veneziana, ed il luogo prescelto è lo storico jazz club Al Vapore di Marghera. Il sassofonista Marco Castelli – impegnato in quest’occasione più al sax soprano che non al tenore – ed il pianista Marco Ponchiroli, entrambi veneziani e da almeno trent’anni esponenti di primo piano del jazz di casa nostra, con un gran numero di dischi da leader e prestigiose collaborazioni alle spalle, hanno qui intrapreso un suggestivo viaggio in duo tra grandi compositori americani ed europei del XIX° e XX° secolo. Sono esecuzioni che rivelano sia due forti personalità artistiche che un’affinità elettiva maturata in numerose collaborazioni e progetti comuni.

Il 2 dicembre “Un violino su Marte” a Il Carso in Corso di Monfalcone

Riprende la bella collaborazione fra Il Carso in Corso, più che noto jazz club monfalconese, e la rassegna nazionale Estensioni Jazz Club Diffuso ideata dalla friulana Slou Società Cooperativa con la direzione artistica di Luca d’Agostino ed il sostegno del Ministero della Cultura.

Il prossimo 2 dicembre – inizio ore 21.00 – la possibilità di ascoltare una band unica nel suo genere, pronta a condurci in un viaggio sonoro straordinario attraverso il cosmo. Benvenuti a bordo del viaggio prog-elettronico con protagonista il violino elettrico: “Un Violino su Marte”.